Da una passione incrollabile, che riporta in Sicilia una coltivazione di Kentucky come non si vedeva da 150 anni, comincia un viaggio nelle piantagioni caraibiche, passando per Santo Domingo e Nicaragua, alla ricerca della migliore manifattura per la nostra materia prima.

Nel cuore dei Caraibi il tabacco siciliano desta lo stupore di un grande produttore, si gettano le basi per una stretta collaborazione e si avvia lo studio per la ricerca della miscela: il connubio Italia-Nicaragua restituisce un blend che esalta al massimo le caratteristiche delle due culture.

Il terzo ed ultimo tassello di questo viaggio è l’incontro con un giovane imprenditore italiano, che si innamora del progetto e lancia il prodotto oltreoceano, forte di un’identità inconfondibile.